Ode to Joy

Developing Attunement through the Experience of Joy

 

Ode to Joy ha l’obiettivo di accrescere la capacità delle persone di provare emozioni positive e di usarle come strumenti e modelli di valutazione per raggiungere un maggiore livello di motivazione nel percorso di apprendimento e nel riconoscimento delle proprie competenze, sia nella vita professionale, che in quella personale.

Leggi di più

Il Progetto

Joy è un progetto della durata di 30 mesi, cominciato a Novembre 2021, finanziato dal programma Erasmus + e coordinato dalla Rogers Foundation for Person-Centered Education.

Le attività del progetto verranno portate avanti in 4 diversi Paesi Europei: Ungheria, Austria, Germania e Italia.

Il progetto è rivolto ai NEETs e agli educatori che lavorano con persone adulte, che utilizzano metodi basati sull’esperienza, quali: teatro, lavoro sul corpo, danza, musica, lavoro con i simboli, storytelling, lavoro con la natura. A queste metodologie ne vengono affiancate altre più formali, quali VPL (convalida degli apprendimenti pregressi) e procedura CH-Q, che servono a rendere visibili e formalmente riconosciuti/validati i risultati ottenuti attraverso forme di apprendimento non-formale e informale.

 

DURATA DEL PROGETTO

01/11/2021 – 30/04/2024

Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea,
nell’ambito del programma Erasmus+ | Cooperation partnership in Adult Education.

GLI OBIETTIVI

Accrescere l’abilità delle persone di provare emozioni piacevoli quali: gioia, felicità, contentezza, orgoglio, sia nella loro vita personale, che professionale.

Utilizzare queste emozioni come strumenti e modelli di valutazione.

Permettere il raggiungimento di un grado maggiore di motivazione nell’ambito dell’apprendimento e del riconoscimento delle proprie competenze, sia nel mondo del lavoro, che nella vita privata.

Gruppi Target

EMPTY

Educatori ed altri attori coinvolti nell’educazione di persone adulte (esperti, consulenti, artisti)

Acquisiranno tecniche provenienti da diversi tipi di arte (teatro, danza, lavoro con i simboli ecc.). Questi strumenti potranno essere utilizzati dagli educatori per aumentare la soddisfazione dei partecipanti nei confronti delle proprie vite, per accrescere la loro motivazione sul posto di lavoro, la tendenza ad assumere un atteggiamento positivo, l’autostima e la consapevolezza di sé. Allo stesso tempo, tali strumenti aiuteranno anche a rafforzare la resilienza delle persone che si trovano in situazioni di difficoltà.

NEETs, Adulti e Giovani Adulti

Persone che si sentono poco coinvolte nel sistema educativo formale e hanno difficoltà ad immettersi nel mondo del lavoro. Gli strumenti sviluppati permetteranno loro di riconnettersi con gli strati più profondi del loro IO (conoscenza e competenze invisibili, ruoli sociali, immagine del sé, caratteristiche personali, motivi ed emozioni positive sotterranee) e di esplicitare le emozioni positive, valorizzando nel contatto con le richieste formulate da aziende/organizzazioni tramite la convalida degli apprendimenti pregressi.

Artisti

Persone che vogliono migliorare le proprie competenze professionali (interpreti di pantomima, insegnanti di musica, attori, clowns ecc.) attraverso l’acquisizione di nuove metodologie da utilizzare nel proprio lavoro quotidiano.

Altri Stakeholders

Responsabili delle politiche in ambito educativo, dirigenti degli istituti educativi, accademici, membri di una rete d’approfondimento sul tema dell’educazione, che possano promuovere l’utilizzo di una psicologia positiva e il riconoscimento delle competenze acquisite in circostanze non-formali ed informali per rafforzare l’occupabilità e la partecipazione dei NEETs.

What is JOY?

What is JOY?

JOY is only one of the emotions – a basic emotion, however somehow it is the emotion, which all of us tend to try to reach.  In our approach, joy is not synonymous with happiness. Joy is not a universal emotion, rather it is a more complex virtue. In our...

The art of storytelling

The art of storytelling

Storytelling, the art of narrating thoughts, emotions, experiences through a process of identification, is a methodology which, thanks to its characteristics, may easily fall under the criteria developed by the Joy Model. In fact, these methodologies allow the person...

Independent Theater – Roma Heroes

Independent Theater – Roma Heroes

Summary of the interview with Rodrigo Balogh Rodrigo Balogh, director-playwright graduated as an actor in 2001 at the Shakespeare Theater Academy, Budapest. During his studies and afterwards till 2006 worked as an actor in numerous theaters, including RS9 theater. He...

How do we work with DRAMA with vulnerable groups?

How do we work with DRAMA with vulnerable groups?

Katalin Lábán’s approach The group number is 12, recommended once a week. It can be adapted from the age of 6 until the age of 99. In the Joy project we adapt for the young adults (NEETs). The facilitator is non-judgmental, non-directive, person-centered, open to the...

Art as an instrument for joy

Art as an instrument for joy

ART is the expression or application of human creative skill and imagination, typically in a visual form such as painting or sculpture, producing works to be appreciated primarily for their beauty (aesthetic) or emotional power. It usually is limited to drawing,...

Joy and creativity: how to use them in your trainings

Joy and creativity: how to use them in your trainings

Reconnecting with oneself, one’s body, one’s emotions and one’s individuality, is useful and important to begin a path of awareness for the rediscovery and enhancement of one’s skills, and thus for entering or re-entering the world of work. In the past few...

Partner

Le attività del progetto verranno portate avanti in 4 diversi Paesi Europei: Ungheria, Italia, Austria e Germania.